tradurre in:

Già blasonato sullo scaffale
Tua sorella prospera,
E delle tue pecore detriti stellari
E sotto di te braci del fuoco.
Come hai pregato, come si vuole vivere,
Come hai paura del fuoco caustica!
Ma improvvisamente il corpo fremeva,
Una voce, volare via, me maledetti.
E tutto in una volta pino frusciare
E eco nelle profondità di acqua lunare.
Un giro il sacro fuoco della primavera
Eravamo già grave di danza.
1961

I più letti poesie di Anna Achmatova


Tutte le poesie di Anna Achmatova

lascia un commento