Bezheck

Ci sono chiese bianche e squillo, ghiaccio incandescente.
C'è un simpatico figlio fiore fiordaliso occhi.
Sopra la città è l'antico russo diamante Nights
E falce Podnebesny yellower, del miele bianco.

C'è una memoria rigida, tale acquisto è ora,
Ho aperto le loro torri con un profondo inchino;
Ma io non è stato incluso, Ho sbattuto la porta terribile…
E la città era piena di campane di Natale allegri.

26 dicembre 1921

Vota:
( 2 valutazione, media 5 a partire dal 5 )
condividi con i tuoi amici:
Anna Akhmatova
Aggiungi un commento