biografia Achmatova

Anna Achmatova (nella verginità - Gorenko, il suo primo marito, Gumilev Gorenko, dopo il divorzio ha preso il nome di Achmatova, il secondo marito, Achmatova Shileiko, dopo il divorzio Achmatova; 11 [23] giugno 1889, Odessa - 5 marzo 1966, Domodedovo, regione di Mosca) - poeta russo, traduttore e critico letterario, Una delle figure più significative della letteratura russa del XX secolo. Candidato per il premio Nobel per la letteratura (1965).
Il suo destino è stato tragico. La repressione sono stati tre di quelli vicino a lei: primo marito, Nikolai Gumilёv, E 'stato colpito 1921 anno; terzo marito, Nikolai Punin, E 'stato arrestato tre volte e morì nel campo di 1953 anno; unico figlio, Lev Gumilёv, in detenzione nel 1930-1940 di e nel 1940-1950-zioni più 10 anni. Guai alle mogli e alle madri dei "nemici del popolo" si è riflessa in una delle opere più importanti della Achmatova - poesia "Requiem".
Riconosciuto come un classico della poesia russa di nuovo nel 1920,, Achmatova è stato sottoposto a tacere, la censura e la persecuzione (compresa la decisione del Comitato Centrale del PCUS(B) 1946 anno, Non annullata durante la sua vita), molte delle opere non sono stati pubblicati a casa non solo nella vita dell'autore, ma per più di due decenni dopo la sua morte. Allo stesso tempo, il nome di Anna Achmatova durante la vita circondato dalla fama tra gli appassionati di poesia, come in URSS, e in esilio.

Anna è nata a Greater Fontana di Odessa Gorenko nella famiglia di un nobile, flotta ingegnere meccanico in pensione A. la. Stepanov (1848-1915), è diventato dopo lo spostamento verso la capitale di assessore collegiale, ufficiale per incarichi speciali per il National Audit Office. Era il terzo di sei figli. la madre, Inna Эrazmovna Stogovo (1856-1930), Era il lontano parente di Anna Bunin: In uno dei suo ingresso ruvida Anna Achmatova registrato: " ... nessuno in famiglia, come l'occhio vede tutto, poesie non sono scritte, solo il primo poeta russo Anna Bunin è stata la zia di mio nonno Erasmus Ivanovich Stogova ... ". Il nonno di sua moglie era Anna Egorovna Motovilova - figlia di Yegor Nikolayevich Motovilova, sposato con Praskov'ja Fedoseyevna Achmatova; il suo nome da nubile ed eletto Anna Gorenko come pseudonimo letterario, la creazione di un'immagine di "tataro-nonna", che, presumibilmente, Veniva dalla Orda Khan Akhmat. Con questa scelta è stato coinvolto il padre di Anna: conoscere gli esperimenti poetici diciassette anni figlia, Egli non ha chiesto di essere vergognarsi del suo nome.
il 1890 la famiglia si trasferì prima a Pavlovsk, e poi in Tsarskoye Selo, dove nel 1899 Gorenko, Anna Maria diventato uno studente di una scuola femminile. Ha trascorso l'estate a Sebastopoli, dove, nelle sue parole:
"Ho ricevuto il soprannome di" ragazza selvaggia ", perché sono andati a piedi nudi, Sto vagando senza cappello, ecc, gettato da una barca in mare aperto, immersi in una tempesta, e zagorala in Togo, che è andato la pelle, e tutto questo ha scioccato il signore provinciali Sebastopol ".
ricordando l'infanzia, poeta ha scritto:
"I miei primi ricordi - Tsarskoe Selo: verde, magnificenza grezzo dei parchi, pascolo, dove ho guidato l'infermiera, ippodromo, dove piccoli cavalli al galoppo multicolori, la vecchia stazione e qualcos'altro, che è entrato nel corso della "ode Carskoe Selo".
Ogni estate ho trascorso a Sebastopoli, sulla riva dei tre moschettieri di alloro, e ci ha fatto amicizia con il mare. Il più impressionante di questi anni - vecchio Hersonissos, su cui viviamo ".
Achmatova ricordato, che hanno imparato a leggere in Morse Leo Tolstoy. In cinque anni,, ascolto, come l'insegnante ha lavorato con i bambini più grandi, ha imparato a parlare francese. A San Pietroburgo, futuro poeta trovato "il bordo di un'epoca", in cui viveva Pushkin; allo stesso tempo, si ricordò di lei e Pietroburgo "dotramvayny, cavallo, cavallo, konochny, rombo e macinazione, appesi a testa ai segni della testa ". Come scrisse N. Struve, "L'ultima grande rappresentante della grande cultura nobile russa, Achmatova era un'intera cultura ha assorbito e messo in musica ".
Iscrizione nel registro di nascita di Anna Achmatova. Odessa State. archivio
Le sue prime poesie ha pubblicato in 1911 anno ("New Life", "Gaudeamus", "Apollo", "Il pensiero russo"). In gioventù, adiacente acmeisti (collezioni di "Evening", 1912, "Rosario", 1914). caratteristiche di creatività Achmatova può essere chiamato la fedeltà ai fondamenti morali della vita, una profonda comprensione della psicologia dei sentimenti, la comprensione a livello nazionale delle tragedie del XX secolo, coniugato con esperienze personali, attrazione per lo stile classico del linguaggio poetico.
poesia autobiografica "Requiem" (1935-1940; pubblicato la prima volta a Monaco di Baviera 1963, in URSS - in 1987) - una delle prime poesie, dedicato alle vittime della repressione del 1930.
"Poema Senza un eroe" (1940-1965, per quanto riguarda il testo completo pubblicato in URSS 1976) Achmatova riflette la sua visione di epoca moderna, dalla Silver Age alla Grande Guerra Patriottica. La poesia è di straordinaria importanza come esempio di poesia moderna e una tela storico unico.
Oltre alla poesia scritta da Achmatova appartengono ai meravigliosi articoli sul lavoro di un. C. Pushkina e M. Yoo. Lermontov, memorie dei contemporanei.
a partire dal 1922 anno, Prenota Anna Achmatova sottoposto a revisione la censura. C 1925 su 1939 anno e 1946 su 1955 la sua poesia non viene stampato completamente, a parte il ciclo di poesie "Gloria al mondo!» (1950). a 1964 anno è stato "viaggiare all'estero".
La pubblicazione postuma prima relativamente completa e scientifica commentato: e Achmatova. Poesia e poesie / sotto l'ordine. il. M. Zhirmunsky. - L., 1976. - (Una grande serie di Biblioteca del poeta).
Poesie di Anna Achmatova, tradotti in molte lingue del mondo.

Vita e opere

• 1900-1905 - gli studi presso la palestra Tsarskoselskaya, poi un anno a Yalta.
• 1906-1907 - studio a Kiev Palestra Fundukleyev. Tra i docenti - il futuro famoso filosofo Gustav Shpet, matematico Giulio Kistyakovsky.
• 1908-1910 - studio presso Università di Kiev per le donne e l'Università per le donne in corsi di storia letteraria H. P. Rayeva a San Pietroburgo. La prima poesia scritta in 11 anni. Padre proibì poesie segno citarne Gorenko, e lei ha preso il nome da nubile di sua bisnonna in linea femminile Paraskevi Fedoseyevna Achmatova (nel matrimonio - Motovilova), morto nel 1837 anno. Paternal Praskovja Fedoseyevna proveniva da un'antica famiglia nobile princes Chagadaevyh, nota fin dal XVI secolo, madre - da una vecchia famiglia Tatar Achmatova, Russificati nel XVII secolo.
• 1910 - nel mese di aprile, si è sposata Nikolai Gumilev.
• 1910-1912 - è stato due volte a Parigi, Ha viaggiato in Italia. Impressioni da questi viaggi, d'amore a Parigi con Modigliani avuto una forte influenza sul lavoro del poeta.
• 1911 - la prima pubblicazione sotto il nome di "Anna Achmatova" (prima, in 1907, firmato "Anna G." Gumilev pubblicato a Parigi, la sua poesia "Sulla mano dei suoi molti anelli brillanti ..." nei titoli che la rivista "Sirius". Successo Magazine non e quasi immediatamente cessato di esistere ha).
• 1912
• Il primo libro è stato pubblicato nel marzo - una collezione di "Sera", nella pubblicazione di "Gilda dei Poeti" edizione 300 copie.
• Nel mese di ottobre, un figlio - Lev Nikolaevič Gumilëv.
• 1914 - in primavera per la prima volta su "clear" nella casa editrice "Iperborea" a quel tempo considerevole circolazione - 1000 copie. a 1923 l'anno è stato sostenuto più 8 ristampe.
• 1917 - il terzo libro, «White Room», pubblicato nella "Iperborea" casa editrice in circolazione 2000 copie.
• 1918
• nel mese di agosto ha preso il divorzio da Gumilev.
• sposata assiriologo studioso e poeta Vladimir Shileiko.
• 1921
• Nel mese di aprile la casa editrice "Petropolis" era una raccolta di un'edizione "Plantain" 1000 copie.
• Estate - ho rotto con in. K. Shyleyko.
• nella notte 3 di 4 agosto arrestato, poi, tre settimane, girato da Nikolai Gumilev.
• Nel mese di ottobre, il mondo ha visto il quinto libro «Anno Domini MCMXXI» (lat. "Nell'anno del Signore 1921") la casa editrice "Petropolis".
• 1922 - è diventata la moglie del critico d'arte Nikolai Punin[22]:166.
• Con 1923 su 1934 praticamente non stampata. Secondo L. K. Chukovskaia ("Note su Anna Achmatova") molte poesie di quegli anni sono stati persi in movimento e durante l'evacuazione. Achmatova se stessa nel articolo "Su di me" in 1965 , ha scritto:
"Dalla metà degli anni '20 le mie nuove poesie quasi interrotto la stampa, e vecchi - per ristamparla ".
• 1924 - Ho risolto nella "Fountain House".
• 8 giugno 1926 - il divorzio decorato Vladimir Shileiko, Stiamo per entrare in un secondo matrimonio con B. K. Andreeva. Durante il divorzio ha ricevuto ufficialmente il nome di Achmatova (prima che i documenti portavano i nomi dei loro mariti).
• 22 ottobre 1935 - arrestati, e una settimana dopo liberato Nikolai Punin e Lev Nikolaevič Gumilëv.
• 1938 - arrestato e condannato a 5 anni nei campi di lavoro figlio - Lev Nikolaevič Gumilëv.
• parted con Nikolai Punin.
• 1939 - ha ammesso all'Unione degli scrittori sovietici.
• 1935-1940 - ha scritto la poesia "Requiem".
• 1940 - nuova, sesta collezione: "Delle sei libri".
• 1941 - la guerra è riunito a Leningrado. 28 Settembre a l'insistenza dei medici è stato evacuato prima a Mosca, poi nel Chistopol, non lontano da Kazan, quindi attraverso Kazan a Tashkent. A Tashkent, ci fu una raccolta di sue poesie.
• 1943 - Dopo la scadenza della pena Lev Nikolaevič Gumilëv in Norilsklagere, ha iniziato la sua relazione per l'Artico. Alla fine del 1944 , È andato come volontario al fronte, Sono venuto a Berlino.
• 1944 - 31 Può Anna Achmatova tra i primi a tornare dalla evacuazione a Leningrado.
• Estate - una rottura nei rapporti con Vladimir Garshin.
• 1946 - Decreto Orgburo CK VKP(B) di riviste "Zvezda" e "Leningrado" da 14 agosto 1946 anno, che è stato sottoposto a dure critiche creatività Anna Achmatova e Mikhail Zoscenko. Entrambi sono stati espulsi dalla dell'Unione degli scrittori sovietici.
• 1949 - 26 arrestato nel mese di agosto H. n. Punin, 6 A novembre arrestato. n. Gumilev. verdetto - 10 s campo di lavoro forzato. Durante tutti gli anni di arresto del figlio, Anna Achmatova non ha lasciato tentativi di ottenere lui[24]. forse, tentativo di dimostrare fedeltà al potere sovietico è stata la creazione della serie "Gloria al mondo della poesia!» (1950). Lydia Chukovskaia in "Note sulla Anna Achmatova,", scrive:
citazione "Ciclo" Gloria al mondo " (in realtà - "Gloria a Stalin") Achmatova è stato scritto come un "petizione a Sua Maestà". Si tratta di un atto di disperazione: Leo è stato nuovamente arrestato 1949 anno ".
• 1951 - 19 Gennaio alla proposta da Alexander Fadeyev Anna Achmatova è stata restaurata nel dell'Unione degli scrittori sovietici.
• 1953 - nel mese di agosto a Camp Abez (Komi ASSR) Nicholas è morto Puning.
• 1954 - nel mese di dicembre, ha partecipato al II Congresso dell'Unione degli scrittori sovietici.
• 1956 - tornato dal carcere riabilitato dopo il XX Congresso del PCUS Lev Nikolaevič Gumilëv, erroneamente credere, che la madre non ha preso molto sforzo per la sua liberazione. ma Achmatova 24 aprile 1950 g. Stalin ha scritto una lettera con la richiesta di liberare il figlio, che è rimasto senza risposta, e 14 luglio 1950 g. Il ministro della Sicurezza dello Stato dell'URSS. C. Abakumov ha inviato un memorandum Stalin "Sulla necessità di arrestare il poeta Anna Achmatova"; Da quel momento il rapporto tra madre e figlio erano tese.
• 1958 - era una raccolta di "Poesie"
• 1964 - in Italia ho vinto "Etna-Taormina".
• 1965
• un viaggio in Inghilterra per la presentazione di una laurea ad honorem dall'Università di Oxford.
• pubblicato una raccolta di "Durata".
• 1966
• 5 Marzo - è morto in un sanatorio a Domodedovo (regione di Mosca).
• 7 di marzo - in 22:00 di All-Union Radio ha inviato il messaggio della morte di spicco poetessa Anna Achmatova. Sepolto nel cimitero vicino a Leningrado Komarovskoe. Le autorità progettate per essere installato su una tomba ordinaria piramide Sovietica, tuttavia Lev Gumilev insieme ai suoi studenti costruito un monumento alla madre da sola, raccogliendo pietre che poteva e mettere un muro, come simbolo di "Croci" muro, in base al quale era figlio di sua madre con ingranaggi. Inizialmente, il muro era una nicchia, come una finestra della prigione, in futuro questa "nicchia" è stato chiuso con un ritratto bassorilievo del poeta. attraversare, come lasciato in eredità ad Anna Achmatova, In origine era un legno. il 1969 anno sulla tomba e impostare un bassorilievo dello scultore Croce A. M. Ignatieff e architetti. P. Smirnova.

fonte: https://ru.wikipedia.org/wiki/Ахматова,_Анна_Андреевна

Valutazione
( 1 valutazione, media 5 a partire dal 5 )
Condividi con gli amici
Anna Achmatova
lascia un commento