housewarming

1. padrona
E. C. Bulgakova

In questa strega cenacolo
Prima vivevo da solo:
L'ombra della sua più visibile
Alla vigilia di New Moon,
L'ombra della sua ancora in piedi
Alla soglia alta,
E sfuggente e rigorosamente
Mi guarda.
Io stesso non come,
Straniero che è asservito al fascino,
io stesso… ma, però, niente
Tyne non estrada i.
5 agosto 1943
Tashkent

2. ospiti
“…sei ubriaco,
C'è ancora tempo per Nah Casa…”
L'età Don Giovanni
E ancora una volta ringiovanito Faust
Ho incontrato alla mia porta –
Fuori della taverna e con bye!..
O era solo i rami
Sotto la faretra vento nero,
magici raggi verdi,
come veleno, inzuppato, eppure –
Sui due persone che conosco
disgustosamente simili?
1 novembre 1943

3. modifiche
non perché, lo specchio è rotto,
non perché, il vento ululava nella canna fumaria,
non perché, che pensieri di voi
Già qualcun altro qualcosa trapelato,-
non perché, non perché
L'ho incontrato sulla soglia.
27 febbraio 1944

4. incontro
Come se le canzoni terribili
coro allegro –
È la scala traballante,
pestaggio separazione.
Io non sono lui, e lui mi disse: –
E i piccioni nella finestra…
E il cortile nel edera, e ci si trova in un impermeabile
Nelle parole di mia.
Non era fino a me, e io lo –
nel buio,
nel buio,
nel buio.
16 ottobre 1943
Tashkent

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Anna Akhmatova
Aggiungi un commento