Lo specchio rotto

parole irreparabili
Ho ascoltato la stella della sera,
e vertigini,
Come feroce sull'abisso.
E la morte di ululare alla porta,
E Ukhalov Black Garden, civetta,
E la città, mortalmente esaurito,
Troy era a quell'ora della antica.
L'ora era insopportabilmente luminosa
e, sembra, suonato alla malva.
Mi hai dato il dono sbagliato,
Che ha guidato da lontano.
Sembrava divertente vuoto
Quella sera il fuoco si.
E cominciò un lento veleno
Nel mio destino misterioso.
E lui è il precursore di tutti i problemi della mia, –
Non dimentichiamo che!..
riunione annullata
Sempre piangendo dietro l'angolo.
1956

Valutazione
( 1 valutazione, media 5 a partire dal 5 )
Condividi con gli amici
Anna Achmatova
lascia un commento