Senzatetto – Vladimir Majakovskij

Questo tema
non ancora lacerato.
vedere
caldaie d'asfalto in gola!
Ancora
sciami
strada sporca -
riserva infinita dei teppisti.
Sono andato madre
e padre
e suo fratello
in giorni,
che la carestia del Volga è scoppiata.
Li ha lanciati
Volgari vicino a Saratov,
li ha lanciati
dal vicino Ufa Tatarva.
Porta i bambini
provando in morbido.
Li metteremo a sedere
su un pouf di peluche.
E questo, seduto,
approfittando dell'oscurità,
il petto
rompe il buffer.
Stiamo cercando
i loro figli
tutti e due:
carezza,
mio,
pulito,
noi tagliamo.
E sul lato
crescono la malattia e la malizia,
e le lame finki
rossa dal sangue.
Scuola -
kino amerikolicee;
ha dato
controller
tra gli occhi,
impara
scappare dalla polizia,
come dalla polizia
cavalca Douglas.
Di tale
dopo
non puoi tenere Muur -
costi,
come una scogliera nel mare.
oggi
crescere
professionale e cupo
colonne
figure d'aiuto!
Abituato
al cinguettio di una bocca d'angelo,
parole
senzatetto
pensa al creep:
"Dai la borsa, zia cittadina,
altrimenti mordo,
e lo infettano ».
Tra i pensieri
In arrivo,
paese inondato,
sulla fronte del paese,
rugosa dalle avversità,
nell'ordine dell'anno,
mesi,
giorni
mettere uno slogan:
- B o r b b a c b e s p e g.

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Anna Achmatova